Trapani Oggi

Ci sarà un “Nello Scevola”? - Trapani Oggi

Editoriale |

Ci sarà un “Nello Scevola”?

06 Dicembre 2017 18:29, di
visite 843

Se quello che abbiamo letto è vero (visto che di fake news è pieno il web), allora c’è da preoccuparsi in merito alla sventolata bandiera di autonomia...

Se quello che abbiamo letto è vero (visto che di fake news è pieno il web), allora c’è da preoccuparsi in merito alla sventolata bandiera di autonomia da parte del neo Governatore della Sicilia, Nello Musumeci. Prima si è detto dispiaciuto ( “colpa loro se hanno fatto certe scelte”) per i siciliani che avevano votato i cosidetti “impresentabili” ( che. comunque, con i loro voti avevano contribuito a farlo eleggere) , poi ha detto che lui Genovese junior non lo avrebbe candidato. Precedentemente a proposito del sindaco di Priolo, candidato di Forza Italia e finito ai domiciliari , con l’accusa di truffa, tentata truffa e turbativa d’asta, affermò che lo stesso si era rivolto a lui per essere candidato nella sua lista e che lo aveva rifiutato perché non lo riteneva presentabile. Tranne poi , diventato presentabile, candidato in una lista a suo supporto e sulla quale non poteva mettere bocca. Ora Musumeci dice che Sgarbi , attenzione, parliamo di un Assessore della sua giunta, ha sbagliato ad esternare il suo pensiero sul magistrato Nino Di Matteo , componente della Direzione Nazionale Antimafia accusato da Sgarbi di aver “a tratto beneficio delle minacce di morte ricevute dal carcere da Totò Riina, ha cavalcato l’onda per fare il martire». Già, Nino Di Matteo, lo stesso verso cui lo stesso Musumeci come presidente della commissione regionale antimafia aveva espresso più volte solidarietà. Episodio che ora il neo Governatore ha liquidato con la frase «Il professore Vittorio Sgarbi è libero, come ogni cittadino, di esprimere qualsiasi giudizio, nella stessa misura in cui rivendico la mia libertà di non condividerne, nella fattispecie, le forme e il contenuto». Una presa di distanza. Già, ma da chi, se non da sé stesso? Infatti tutti i soggetti sopra elencati hanno rivestito o rivestono un ruolo istituzionale che è direttamente legato a Musumeci. Una parte del suo corpo (politico). Muzio Scevola, alla sua mano che sbagliò, riservò una punizione esemplare. Presidente, a quella o quelle parti del suo corpo (politico) che lei , secondo quanto più fonti riferiscono, ritiene abbiano sbagliato, che punizione riserverà?

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie