Trapani Oggi

Confermata sentenza per un 48enne accusato di atti persecutori nei confronti dell'ex fidanzata - Trapani Oggi

Erice | Cronaca

Confermata sentenza per un 48enne accusato di atti persecutori nei confronti dell'ex fidanzata

11 Maggio 2021 10:41, di Redazione
visite 1133

Lo ha deciso la terza sezione penale della Corte d'Appello di Palermo

Nel luglio 2019, R.S. 48 anni di Erice, era stato condannato dal Tribunale di Trapani, al termine del dibattimento, ad una condanna ad anni 1 e mesi 2 di reclusione oltre al pagamento delle spese processuali,  nei confronti della ex fidanzata L.M. di 35 anni pure lei di Erice. L'uomo, non accettando la fine della sua relazione aveva messo in atto diverse condotte persecutorie, con appostamenti, pedinamenti e messaggi tali da cagionare alla ragazza un fondato timore per la propria incolumità e costringendola ad alterare le proprie abitudini di vita. Si tratta di circostanze tutte denunciate dalla ragazza,  confermate poi nella fase dibattimentale, la quale, stanca delle vessazioni, decise di denunciare tutto alla Procura della Repubblica di Trapani.

Assistita dal suo legale di fiducia, Avv. Vincenzo Maltese, si è poi costituita parte civile nel processo di primo grado. La donna aveva anche intrapreso un percorso di sostegno psicologico. L'uomo, dopo aver subìto la condanna alla pena prevista e al risarcimento del danno, tramite il suo legale, Avv. Sergio Cangelosi, aveva impugnato la sentenza di condanna. La terza sezione penale della Corte d'Appello di Palermo, all'udienza del 6 maggio scorso, ha confermato la condanna inflitta dal Tribunale di Trapani condannandolo altresì alle ulteriori spese processuali.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie