Trapani Oggi

Corruzione: eseguite 2 misure cautelari, riguardano un militare della Capitaneria e un imprenditore - Trapani Oggi

Trapani | Cronaca

Corruzione: eseguite 2 misure cautelari, riguardano un militare della Capitaneria e un imprenditore

19 Gennaio 2024 14:28, di Laura Spanò
visite 2376

Sei le persone indagate

Arresti domiciliari con obbligo di braccialetto elettronico nei confronti di un militare della capitaneria di porto di Trapani e obbligo di dimora nei confronti di un noto imprenditore del settore ittico. L'attività è stata portata a termine stamane da personale della Capitaneria di Porto di Trapani unitamente alla Sezione e di P.G. — Aliquota Carabinieri — presso la Procura di Trapani.

Tra le ipotesi più gravi, spicca la promessa di archiviazione di processi verbali di sanzione amministrativa elevati dal personale della Capitaneria di Porto di Trapani nel corso di ordinari controlli, in cambio di partite di pesce ed altri favoritismi, oltre al falso ideologico per falsa fatturazione e corruzione.

L'ordinanza di custodia cautelare è stata messa dal Giudice per le Indagini Preliminari su richiesta della Procura della Repubblica di Trapani, che ha disposto gli arresti domiciliari con braccialetto elettronico, nei confronti di un militare della Capitaneria di Porto e notificato l’obbligo di dimora nei confronti di un noto imprenditore.

Le indagini, condotte dal Nucleo di P.G. della Capitaneria di Porto di Trapani e dalla Sezione di è PG presso la Procura di Trapani — Aliquota Carabinieri sotto la direzione del Procuratore della: Repubblica di Trapani, hanno permesso di raccogliere gravi indizi di colpevolezza a carico degli indagati tra cui figura un militare in servizio presso la stessa Capitaneria di Porto di Trapani e destinatario del provvedimento cautelare personale.

Nell’ambito dell’operazione iniziata nelle prime ore del mattino, sono state eseguite perquisizioni domiciliari e sequestri a carico di altre sei persone indagate, tutte affermate o nell’ambito del commercio di prodotti ittici.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie