Trapani Oggi

Inchiesta Aspide, revocate misure cautelari a Bianco e Bonavires - Trapani Oggi

Trapani | Cronaca

Inchiesta Aspide, revocate misure cautelari a Bianco e Bonavires

29 Dicembre 2023 20:33, di Laura Spanò
visite 2223

Per i due che lasciano i domiciliari, applicata interdizione dai pubblici uffici per 10 mesi

AGGIORNAMENTO - 31.12.2023 - Anche all’ex manager Fabio Damiani sono stati revocati i domiciliari. Per Damiani, condannato a Palermo nell’ambito di un altro processo per corruzione nato dall’inchiesta “Sorella Sanità” risalente al periodo in cui non era manager dell’Asp di Trapani, i pm trapanesi ipotizzano il reato di turbata libertà degli incanti assieme all’ingegnere Antonella Federico, alla quale i giudici del riesame hanno revocato i domiciliari, e al provveditore dell’Asp Maria Pia Messina, posta ai domiciliari dopo una breve detenzione in carcere.

AGGIORNAMENTO - 30.12.2023 - Anche ad Antonio Sparaco sono stati revocati gli arresti domiciliari e applicata la misura interdittiva dai pubblici uffici per dieci mesi. Sparaco, direttore dell'Unità operativa complessa, è indagato per corruzione, turbata libertà degli incanti, truffa e di falso a proposito di una serie di assenze dal servizio giustificate per ragioni di ufficio, ma che all'esito delle indagini sono risultate inesistenti.

Operazione Aspide, ancora due misure cautelari modificate dal Tribunale del Riesame di Palermo. Complessivamente il Gip di Trapani ne aveva applicate tredici nell’ambito dell’inchiesta coordinata dalla Procura di Trapani econdotta dalle fiamme gialle del Comando Provinciale, relativa a vicende di corruzione e che ha causato un terremoto all'interno dell'azienda sanitaria trapanese. Le nuove disposizioni riguardano la revoca degli arresti domiciliari nei confronti della presidente del Consiglio comunale di Trapani (sospesa dal prefetto) Anna Lisa Bianco e per Attilio Bonavires due dei partecipanti al concorso dell'Asp, assunti con procedura “click day” nel profilo “collaboratore Amministrativo Professionale” in servizio presso Provveditorato Asp, diretto da Maria Pia Messina (finita in carcere e da qualche giorno ai domiciliari). A Bianco e Bonavires, che lasciano i domiciliari è stata applicata l’interdizione a dieci mesi dai pubblici uffici.

© Riproduzione riservata

Tag aspide
Ti potrebbero interessare
Altre Notizie