Trapani Oggi

Desertificazione bancaria e inflazione: perche' scegliere l'e-banking - Trapani Oggi

Desertificazione bancaria e inflazione: perche' scegliere l'e-banking

09 Gennaio 2023 16:06, di Eros Santoni
visite 489

Il fenomeno della desertificazione bancaria, in Italia, si sta diffondendo sempre più

Il fenomeno della desertificazione bancaria, in Italia, si sta diffondendo sempre più: attualmente circa quattro milioni di italiani (il 7% della popolazione) è rimasto “senza banca”. Il dato emerge da un’analisi condotta dalla FABI, il sindacato dei bancari guidato da Lando Maria Sileoni. La desertificazione bancaria è l’assenza (o scarsità) di filiali bancarie in una determinata area geografica, ed è una piaga presente soprattutto nel Mezzogiorno. L'aumento dell'inflazione e il rincaro dei prezzi a seguito della pandemia e della situazione internazionale instabile, inoltre, hanno reso la situazione ancora più precaria.

In Sicilia il 7% degli abitanti non ha una banca vicino casa
Soltanto in Sicilia, la desertificazione bancaria raggiunge percentuali che sfiorano il 7% (per la precisione, il 6,7%). In tutto il sud Italia, il 10,7% dei residenti non ha un’agenzia bancaria nei pressi della propria abitazione, né a distanza contenuta. Ma la regione che detiene il triste primato di maggior numero di abitanti senza banca è la Campania: sono quasi 700mila. La mancanza di filiali bancarie è dovuta principalmente alla fusione delle più grandi banche del Paese.

In aggiunta a questa grave realtà, c’è il fatto che le banche stanno aumentando le voci di costo dei conti correnti a causa del rialzo dell’inflazione. Si pensi solo che Unicredit, uno dei più grandi colossi bancari, ha approvato un incremento del 7,8% su tutte le voci principali. Nonostante la situazione non sia rosea, tuttavia, diverse banche hanno comunque tentato di tutelare il più possibile la propria clientela.

L’online banking a supporto dei cittadini
Fortunatamente, lo sviluppo tecnologico ha fornito delle alternative, oggi, a tutti coloro che non hanno una banca vicino casa e rischiano di rimanere esclusi. Una di queste è aprire un conto corrente bancario con zero spese, per esempio, che non ha costi e può essere aperto e gestito completamente online. Questo permetterà anche di non subire il rialzo dei costi imposti dagli istituti di credito, perché il canone mensile richiesto è appunto pari a zero.

In generale, per chi non ha un’agenzia bancaria vicino casa, la soluzione è puntare all’online. Oggi il numero di persone che sfrutta i servizi bancari digitali è ancora molto basso in Italia: siamo gli ultimi in Europa per popolazione che predilige l'E-banking, con solo il 45% degli italiani che hanno effettuato la conversione alla banca digitale.

La percentuale è tuttavia raddoppiata rispetto al 2012, e questo grazie ai vantaggi che le banche online possono offrire ai propri clienti. Tra quelli più apprezzati c’è la possibilità di avere accesso immediato ai propri risparmi (24h su 24), la comodità di non dover effettuare spostamenti per recarsi presso un ufficio bancario fisso, di avere a disposizione un'assistenza telefonica sempre presente e di poter controllare online tutti i dettagli del proprio conto (tra cui contratti, transazioni, etc.).

© Riproduzione riservata

Tag banche
Ti potrebbero interessare
Altre Notizie