Trapani Oggi
Trapani Oggi

Lunedì, 29 Novembre 2021

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Inquinamento idrico in via Cosenza, gli uffici comunali individuano soluzione per allacci alternativi - Trapani Oggi

0 Commenti

2

0

0

0

0

Testo

Stampa

Attualità
Erice

Inquinamento idrico in via Cosenza, gli uffici comunali individuano soluzione per allacci alternativi

02 Ottobre 2018 13:26, di Redazione
Inquinamento idrico in via Cosenza, gli uffici comunali individuano soluzione per allacci alternativi
Attualità
visite 1642

Il problema dell’inquinamento idrico in via Cosenza si avvia a soluzione. Lo rende noto la sindaca di Erice sottolinenando come gli uffici comunali, nel tempo, abbiano effettuato numerosi interventi anche in sostituzione dell'EAS, per la riparazione delle perdite dalla condotta. "Sono 115 - si legge nella nota diffusa alla stampa - gli interventi effettuati negli ultimi due mesi " e si è riusciti a risolvere le problematiche di "acqua non conforme in alcuni condomini della zona, in particolare su via Corridoni e su via Villa San Giovanni".
"Negli ultimi mesi - prosegue la sindaca - l’Ufficio tecnico è intervenuto per cercare di comprendere com’era possibile rifornire di acqua conforme anche a quelle utenze che, nel tempo, avevano avuto dei problemi. A seguito di diverse prove e scavi è stato possibile individuare una condotta idrica che corre lungo la via Cosenza non interessata dalla problematica".
I funzionari del Comune, quindi, stanno già lavorando per affidare "con somma urgenza", apposito incarico per effettuare gli allacci alla condotta idrica non interessata dall’inquinamento.
"E’ ovvio - conclude Toscano - che, trattandosi di condotte di cui si sconoscono le planimetrie, non di proprietà del Comune di Erice e che attraversano per centinaia di metri il territorio, è stato necessario accompagnare tali lavori con analisi batteriologiche svolte in collaborazione con l’ASP di Trapani. Si ritiene e si spera, pertanto, che i lavori possano risolvere il problema definitivamente".

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings