Trapani Oggi

La Procura di Trapani apre inchiesta su incidente di Custonaci [VIDEO] - Trapani Oggi

Custonaci | Cronaca

La Procura di Trapani apre inchiesta su incidente di Custonaci [VIDEO]

27 Marzo 2023 09:46, di Laura Spanò
visite 4959

Disposta autopsia sui corpi dei due conducenti

Aggiornamento - La Procura di Trapani, che indaga sul drammatico incidente stradale costato la vita ieri a sei persone nel trapanese, ha disposto il sequestro dei due veicoli coinvolti: una Alfa 159 e un Fiat Doblò. Potrebbe essere stata l'alta velocità di una delle due autovetture a provocare il sinistro. Per i funerali di Vincenzo Cipponeri in un primo tempo fissati per mercoledì alle 10,30, ora si attende l'autopsia e poi si stabilirà il giorno.

La magistratura di Trapani ha disposto l’autopsia sui conducenti dei due mezzi che si sono scontrati: Vincenzo Cipponeri, che era alla guida dell’Alfa 159 e di Danilo Cataldo, alla guida dei Doblò. Intanto lotta tra la vita e la morte l'unica superstite del terribile incidente che ieri sera ha provocato sei vittime. La donna è ricoverata nel reparto rianimazione dell'ospedale Sant'Antonio Abate. Presenta diverse e gravi fratture in tutto il corpo e un grave trauma cranico.

Distrute due famiglie di Carini che si trovavano a bordo di un Fiat Doblò, che pare fossero di ritorno da una gita nella zona di San Vito Lo Capo. A bordo del Doblò c’erano: Matteo Cataldo, 70 anni, la moglie, Maria Grazia Ficarra, di 67, il figlio Danilo Cataldo, di 44 anni, e i coniugi Matteo Schiera, 72 anni, e Anna Rosa Romancino, di 69 anni, cugini dei coniugi Cataldo.

Dietro il Doblò c’era un’altra famiglia di tre persone, tra cui una bambina, che non sono state coinvolte nell’incidente ma solo per un miracolo, dice il conducente che ha subito chiamato i soccorsi.

L’impatto attorno alle 19 sul rettilineo di Lentina, lungo la strada provinciale 16. Le squadre dei vigili del fuoco, giunte da Trapani e da Alcamo, hanno lavorato dino a tarda sera per estrarre dalle lamiere i corpi delle vittime, una scena raccapricciante quella che si è parata davanti. I carabinieri e gli agenti della Polstrada hanno compiuto i rilievi di rito per accertare le responsabilità e le cause dell’incidente. Una delle due auto, probabilmente l’Alfa, ha invaso la corsia opposta.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie