Trapani Oggi

Maltempo ostacola arrivo naufraghi del "Norman Atlantic" su coste italiane - Trapani Oggi

Trapani | Cronaca

Maltempo ostacola arrivo naufraghi del "Norman Atlantic" su coste italiane

30 Dicembre 2014 13:20, di Ornella Fulco
visite 613

E' ancora in mare, anche se in buone condizioni di salute, Francesco Romano, il 29enne marittimo trapanese che era a bordo del "Norman Atlantic", il t...

E' ancora in mare, anche se in buone condizioni di salute, Francesco Romano, il 29enne marittimo trapanese che era a bordo del "Norman Atlantic", il traghetto andato a fuoco domenica scorsa durante il tragitto tra la Grecia e l'Italia. L'ufficiale di macchina, nonostante le fiamme e il fumo che invadevano la nave, è riuscito a calare in mare una delle scialuppe di salvataggio da 50 posti per mettere in salvo i passeggeri. Adesso si trova ancora, insieme ad altre 38 persone, sul mercantile "Aby Jeannette", battente bandiera maltese, al largo di Barletta. I naufraghi dovrebbero essere trasportati al porto di Manfredonia dopo il trasbordo su motovedette della Guardia Costiera. Sulla nave ci sono anche due persone con ustioni, seppure di lieve entità. Romano è riuscito anche stamane a comunicare brevemente con i familiari, che ne attendono con trepidazione il ritorno a Trapani, tramite un cellulare prestatogli da un marinaio. I suoi effetti personali, infatti, sono rimasti a bordo del traghetto date le concitate fasi di messa in sicurezza dei passeggeri seguite al divampare dell'incendio. Sul "Norman Atlantic", rimasto alla deriva per ore, infatti, ci sono state molte scene di panico e i soccorritori hanno dovuto fare i conti con l'agitazione dei naufraghi che si accalcavano cercando di essere soccorsi per primi. I militari spostavano per primi bambini, donne e anziani sul ponte dove potevano salire sull'elicottero - hanno raccontato alcuni superstiti - ma c'erano uomini che li picchiavano e li buttavano fuori per prendere il loro posto. E' cresciuto, intanto, il numero ufficiale delle vittime, si tratta di 11 persone, di cui 3 sono Italiani. Due di loro sono stati identificati, si tratta di camionisti campani dipendenti della ditta Eurofish. I naufraghi messi in salvo sono 427 ma rimane il dubbio che sulla nave vi fossero altre persone che non risultano nella lista dei passeggeri. Due clandestini afghani sono comparsi nel gruppo dei 49 naufraghi giunti al porto di Bari su un mercantile. Non si conosce, invece, ancora, la sorte dell'altro siciliano presente sul traghetto, il camionista Giuseppe Mancuso, 57 anni, di Rocca di Caprileone, in provincia di Messina. L'uomo, all'alba di domenica, aveva telefonato ai familiari dicendo che c'era un incendio a bordo della nave e che stava salendo su una scialuppa insieme ad altri passeggeri per mettersi in salvo. Il suo nome non risulta tra quello delle vittime e neppure negli elenchi delle persone già sbarcate, anche se la Marina Militare assicura che la lista delle persone tratte in salvo non è ancora completa. Nella zona dell'incidente, intanto, continuano - da parte della nave "San Giorgio" e del cacciatorpediniere "Durand de la Penne" della Marina Militare Italiana - le operazioni di ricerca. Il "Norman Atlantic" è attualmente rimorchiato da un mezzo navale albanese che lo condurrà a Brindisi, dopo l'ok giunto dalle autorità albanesi. Tragedia nella tragedia, nelle manovre di aggancio sono morti due marinai del rimorchiatore albanese mentre un terzo sarebbe rimasto gravemente ferito.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie