Trapani Oggi
Trapani Oggi

Venerdì, 14 Agosto 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Trapani Calcio, la squadra si salva, la società retrocede - Trapani Oggi

0 Commenti

4

1

0

0

2

Testo

Stampa

Sport
Trapani

Trapani Calcio, la squadra si salva, la società retrocede

31 Luglio 2020 22:58, di Salvatore Morselli
Trapani Calcio, la squadra si salva, la società retrocede
Sport
visite 8359

TRAPANI – CROTONE 2-0TRAPANI (3-5-2): Carnesecchi; Pirrello, Pagliarulo, Scognamillo; Kupisz (1’ st Dal Monte) , Colpani (1’ st Luperini) , Taugourdeau ( 43’st Scaglia) ,  Buongiorno, Coulibaly ( 37’ st Aloi), ; Pettinari, Piszczek,   a disposizione  Kastrati, Stancampiano, Ben David, Evacuo, Cataldi,  Fornasier, Canino,  Filì all.re Bocchini .
CROTONE (3-5-2): Festa; Cuomo, Golemic,  Gigliotti ( 22’ Curado) ; Mustacchio ( 22’ Bellodi) , Barberis ( 34’ st Rodio) , Evans ( 7’ st  Zanellato ),  Gomelt, Messias, Mazzotta( 22’ st Gerbo) , Simy;  a disposizione  Cordaz, Figliuzzi,  Spolli, Jancovic, Sapone,  Ranieri, Marrone   all.re Stroppa
ARBITRO: Ros di Pordenone, assistenti saranno Affatato di Vico,  Lombardi di Brescia,  ; quarto uomo Rutella di Enna
RETI; St, 9 ’  Taugordeau, 12’ Dalmonte
NOTE: Angoli   4  /9 , recupero  2/ 5         ammoniti  Scognamillo e Pirrello  per il Trapani, Evans, Simy, Bellodi  per il Crotone,
 Trapani. Ultima di campionato, gara difficile per i granata che incontrano un Crotone galvanizzato per la conquista della serie A sapendo che anche una vittoria, se non arrivassero notizie positive dalla sentenza del Collegio di Garanzia del Coni, in calendario il 6 agosto  in merito ai punti di penalizzazione inflitti per il ritardo del pagamento degli stipendi, non avrebbe senso. Ci pensa comunque il Cosenza a mettere tutti d’accordo battendo la Juve Stabia e condannando alla retrocessione,oltre proprio agli stabiesi e allo spacciato, da tempo, Livorno, anche i granata trapanesi. Ne è venuta fuori una vittoria amara, al termine di una gara che ha ancora una volta mostrato il momento sì dei granata che dalla ripresa del campionato viaggiano ad una media da zona alta di play off. I granata chiudono al terzultimo posto, ed ora non resta che aspettare il 6 agosto. La cronaca.All’ 8’ prima azione degna di nota ed è per il Crotone con Simy che mette in verticale per Messias che davanti a Carnesecchi manda fuori. Al 12’ Trapani ad un nulla dal vantaggio: Cuomo e Festa non si intendono e Pettinari ne approfitta per cercare di indirizzare la palla nello specchio della porta, ma la sfera esce di un nulla fuori. Al 21’ ci prova Mustacchio con un tiro da fuori area, deviato in angolo da un difensore granata. Ma a rendersi pericoloso ancora il Trapani al 24’ con Piszczec che va via a sinistra, mette dietro dove Coulibaly va all’impatto con la sfera mandandola alta. Ci prova ancora il Trapani al 30’ ma il tiro di Colpani è debole e fuori. Al 32’ tiro secco ma centrale di Evan su cui fa buona guardia Carnesecchi. Capovolgimento di fronte e Colpani al 36’ in area ospite prova a impensierire Festa che abbranca la sfera.  Il Crotone sull’asse Evan Simy costruisce al 43’ una palla gol con il centravanti calabrese che stacca altissimo ma Carnesecchi non si fa sorprendere a para. Allo scadere dei primo dei due minuti di recupero Coulibaly da fuori area, tiro potente a alto. Nella ripresa Castori manda da subito in campo Dalmonte e Luperini, ed il Trapani prova a chiudere nella loro metà campo i crotonesi costruendo due palle gol tra il 3 ed il 4’, ma prima Festa para su Dalmonte poi Pettinari appoggia debole di testa al portiere calabrese. Gli ospiti non ci stanno e al 7’ Simy trova lo spazio per un tiro che impensierisce la difesa granata. Al 9 ’punizione da posizione centrale in quella che è la mattonella di  Taugordeau, palla sulla barriera che spiazza Festa e si insacca. Trapani avanti e tre minuti dopo il raddoppio. Incertezza di due difensori, la palla finisce sui piedi di Dalmonte che da pochi passi trafigge Festa. Crotone punta nell’orgoglio prova la reazione, ma Buongiorno anticipa Simy nell’area di porta. Stroppa richiama i suoi che vanno alla ricerca del gol per riaprire la partita e per il Trapani si aprono grandi spazi in avanti con Dalmonte sugli scudi. Al 21’ Simy stacca di testa in area di rigore granata, ma la palla è alta. Ancora Simy pericoloso al 32’, ma la difesa granata si salva in angolo. Stroppa esaurisce tutti i cambi, ma il Trapani resiste. Finisce qui, a meno di un ribaltamento anche parziale da parte del Collegio di Garanzia, quindi, questa stagione “maledetta”, con un epilogo che pesa come un macigno su una dirigenza che si deve interrogare sulla modalità di gestione della società, una modalità a voler essere buoni “ondivaga”. Il gruppo dei giocatori, il mister Castori nulla hanno da rimproverarsi. Trapani, quest’anno come lo scorso anno, è stata squadra vera, con atleti/uomini capaci di esprimersi in campo andando oltre gli ostacoli, quelli esterni rappresentati dalle squadre che hanno affrontato, e quelli, più insidiosi, interni, ad operare di dirigenti fallimentari. Domani è già presente, incerto e pieno di nubi. La serie C è pur sempre un campionato prestigioso, ma quanta rabbia per una B gettata alle ortiche. 
 

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings