Trapani Oggi
Trapani Oggi

Giovedì, 21 Novembre 2019

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Differenziata, domani la firma del contratto normativo. Guarnotta risponde ai sindacati - Trapani Oggi

0 Commenti

3

2

0

3

2

Testo

Stampa

Attualità
Trapani

Differenziata, domani la firma del contratto normativo. Guarnotta risponde ai sindacati

22 Maggio 2018 09:36, di Ornella Fulco
Differenziata, domani la firma del contratto normativo. Guarnotta risponde ai sindacati
Attualità
visite 313

Sarà firmato domani, 22 maggio, il contratto normativo tra la SRR Trapani Nord ed Energetikambiete, la ditta che si è aggiudicata il servizio di raccolta differenziata a Trapani. Si tratta del primo dei due passaggi necessari, dopo espletamento della gara di appalto, per realizzare compiutamente, e si spera in tempi brevi, il sistema di raccolta differenziata. A questa firma, infatti, dovrà seguire quella del contratto di servizio tra il Comune di Trapani e la ditta che potrà così, nei tempi previsti, avviare l'attività. A darne notizia è l'ingegnere Carlo Guarnotta, amministratore unico della Trapani Servizi che, in un comunicato stampa, dà riscontro all'allarme lanciato ieri dai sindacati di categoria Fp Cgil, Fit Cisl, Uiltucs e Soggetto Giuridico a proposito del sovraccarico di lavoro degli operatori della partecipata comunale dovuto all'introduzione del nuovo sistema. "Pur condividendo le ragioni che hanno portato il commissario straordinario ad emettere le due ordinanze 30 e 32 - afferma Guarnotta - ho manifestato forti perplessità riguardo il breve lasso di tempo intercorso tra l’uscita delle stesse e la decorrenza degli effetti. Di fatto la società ha dovuto modificare la propria organizzazione ricorrendo ad una procedura di nolo a caldo di mezzi leggeri e ciò per prontamente ottemperare a quanto previsto dalle ordinanze; organizzazione che è andata oltre l’attività ordinaria e che comporta oneri a carico dell’amministrazione comunale e per i quali la Trapani Servizi è in attesa di riscontri". "La vera rivoluzione dell’ordinanza 30 - prosegue l'amministratore unico - è stata quella di introdurre nel sistema Trapani il rifiuto cosiddetto umido. Per svariati motivi il sistema non è decollato per come immaginato dall’estensore delle ordinanze e, quindi, la società si è trovata in difficoltà ed è stata costretta ad operare giornalmente con interventi straordinari per ripulire la città dall’immane quantità di rifiuti abbandonati per strada, in spregio a quanto contenuto nelle ordinanze e al vivere civile". Guarnotta sottolinea che "il personale è stato sottoposto ad attività straordinarie che hanno ingenerato negli stessi operatori comprensibili stati di malumore e che oggi sfociano nelle proteste delle organizzazioni sindacali". Il commissario Messineo ha dovuto emanare un'apposita ordinanza, la 46, con la quale ha disposto l'ennesima pulizia straordinaria di tutto il territorio comunale ma, sottolinea l'amministratore unico della Trapani Servizi, "purtroppo diverse zone, più volte da me segnalate, risultano essere nuovamente colme di rifiuti". Guarnotta è realista: "Le richieste dei sindacati, di sicuro, oggi non possono trovare accoglimento. Infatti il breve lasso di tempo che intercorre per la elezione del sindaco della città, a cui spetterà la decisione sul futuro della differenziata, impone al sottoscritto di attendere. Dopo la firma del contratto di servizio tra il Comune ed Energetikambiente - prosegue - potranno aprirsi scenari la cui decisione spetta, a mio parere, esclusivamente alla nuova amministrazione comunale".

© Riproduzione riservata

Commenti
Differenziata, domani la firma del contratto normativo. Guarnotta risponde ai sindacati
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Altre Notizie