Trapani Oggi

Disordini a Reggio Calabria: il Trapani si costituirà parte civile a tutela della propria immagine e nome - Trapani Oggi

Trapani-Erice | Cronaca

Disordini a Reggio Calabria: il Trapani si costituirà parte civile a tutela della propria immagine e nome

02 Novembre 2023 18:43, di Laura Spanò
visite 1336

Il presidente Antonini: "La violenza non ha giustificazione, solidarietà all'autista aggredito"

Arriva la nuova nota da parte del presidente della società di calcio Fc Trapani 1905, Valerio Antonini dopo i fatti registrati ieri nel dopo partita a Reggio Calabria.

«Nelle ultime ore il nome della società – sottolinea il Presidente Valerio Antonini –  è alla ribalta delle cronache nazionali non per le 10 vittorie consecutive, non per il primato nel girone, né tantomeno per la qualità della prestazione in un campo importante come il “Granillo”, ma per una vicenda che stigmatizzo in maniera netta, ferma e dura. Ho voluto personalmente telefonare al sign. Pietro, l’autista del pullman al quale sono stati dati 8 giorni di prognosi, dopo l’aggressione subita ieri che –  ripeto – nulla ha a che vedere con lo sport ed il calcio giocato. Gli ho espresso tutta la mia solidarietà, invitandolo a Trapani appena si ristabilirà. Le porte del “Provinciale” sono e saranno sempre aperte a chi intende voler bene alla propria squadra in maniera sana. Ho piena fiducia nel lavoro delle istituzioni che stanno alacremente lavorando per arrivare alla verità su quanto accaduto nella giornata di ieri individuandone le responsabilità. La violenza – sottolinea Antonini – non è e non sarà mai giustificata. La società si costituirà parte civile a tutela della propria immagine e del proprio nome dando un segnale chiaro per il presente ed il futuro».

Intanto i funzionari della Digos di Reggio Calabria sono a lavoro per accertare quanto è realmente successo in via Galileo Galiei. La strada dove stavano transitando le due navette della società Atam del comune di Reggio Calabria scortate dalla polizia con a bordo i tifosi granata. Sono state acquisite le immagini della videosorveglianza, sono stati identificati i tifosi, sentiti i testimoni presenti sul luogo. Ora bisognerà accertare l'esatta dinamica dei fatti. La "presunta" sassaiola da parte di un gruppo sparuto di tifosi reggini ai danni di una dele due navette. L'aggressione gratuita nei confronti dell'autista del bus poi devastato.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie