Trapani Oggi

Ucraina: Boris Johnson si impegna ad aiutare Zelensky nella riunione di Kiev - Trapani Oggi

Ucraina: Boris Johnson si impegna ad aiutare Zelensky nella riunione di Kiev

14 Aprile 2022 14:17, di Eros Santoni
visite 1024

Il primo ministro britannico Boris Johnson ha avuto colloqui a Kiev con il presidente ucraino Volodymyr Zelensky. Johnson ha affermato che la visita era una "dimostrazione di solidarietà" con il popolo ucraino.

Dopo l'incontro, Downing Street ha detto che il Regno Unito invierà 120 veicoli blindati e sistemi missilistici antinave per sostenere l'Ucraina. Gli alti funzionari della squadra del signor Zelensky hanno elogiato il Regno Unito per il sostegno durante il conflitto con la Russia.

La visita di Johnson a Kiev non è stata annunciata in anticipo e la prima indicazione che il PM britannico era in città è venuto quando una fotografia del suo incontro con il presidente Zelensky è stato messo su Twitter dall'ambasciata ucraina a Londra. Un portavoce di Downing Street ha detto: "Il primo ministro si è recato in Ucraina per incontrare il presidente Zelensky di persona, in una dimostrazione di solidarietà con il popolo ucraino".

In una dichiarazione dopo l'incontro, Johnson ha reso omaggio alla "leadership risoluta del presidente Zelensky e l'eroismo invincibile e il coraggio del popolo ucraino", dicendo: "L'Ucraina ha sfidato le probabilità e ha respinto le forze russe dalle porte di Kiev". Poi ha aggiunto: "Ho chiarito oggi che il Regno Unito sta saldamente dalla loro in questa lotta in corso, e ci siamo dentro per il lungo periodo".

"Stiamo intensificando il nostro sostegno militare ed economico e convocando un'alleanza globale per porre fine a questa tragedia e garantire che l'Ucraina sopravviva e prosperi come nazione libera e sovrana". Johnson ha anche confermato un ulteriore sostegno economico, portando il totale delle garanzie sui prestiti del Regno Unito a 770 milioni di sterline.

Sicuramente una quantità di denaro considerevole. Se vuoi provare anche tu la tua fortuna, cerca nei motori di ricerca NetBet casino online. Parlando in un discorso video accanto al presidente Zelensky poco dopo, il signor Johnson ha detto che gli ucraini "hanno mostrato il coraggio di un leone, ma tu, Volodymyr, hai dato il ruggito di quel leone". Ha ribadito che il Regno Unito e gli altri paesi che sostengono l'Ucraina continueranno a inasprire le sanzioni economiche su Mosca, compreso l'allontanamento dall'uso di idrocarburi russi.

Il premier ha aggiunto: "Nelle ultime ore ho potuto vedere un bel po' del vostro bellissimo paese ed è un paese incredibile. Ho anche visto i tragici effetti della guerra, una guerra imperdonabile, una guerra assolutamente imperdonabile e inutile". Zelensky ha accolto con favore il "sostegno decisivo e significativo" del Regno Unito per il suo paese e ha esortato gli altri alleati occidentali a intensificare la pressione su Mosca.

"Dobbiamo esercitare una pressione sotto forma di sanzioni. È il momento di imporre un embargo completo sulle risorse energetiche russe. Dovrebbero aumentare la quantità di armi fornite", ha detto. In un post su Facebook, Andriy Sybiha, vicecapo dell'ufficio del presidente ucraino, ha detto: "Il Regno Unito è il leader nel sostegno alla difesa dell'Ucraina. Il leader nella coalizione contro la guerra. Il leader nelle sanzioni contro l'aggressore russo".

Il presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen e il capo della politica estera dell'UE Josep Borrell hanno entrambi fatto visite in Ucraina per colloqui con il presidente Zelensky venerdì, e il cancelliere austriaco Karl Nehammer lo ha incontrato a Kiev sabato. Ma il signor Johnson è il primo membro di un paese del G7 a recarsi nella capitale ucraina per colloqui durante il conflitto.

Zelensky ha chiesto alla comunità internazionale di chiedere conto alle forze russe che hanno effettuato l'attacco missilistico alla stazione di Kramatorsk, che era piena di donne e bambini che cercavano di fuggire dalla zona. Il Cremlino ha negato la responsabilità dell'attacco. La visita di Johnson a Kiev è arrivata il giorno dopo che il Regno Unito ha annunciato 100 milioni di sterline di armi per il paese. Parlando in una conferenza stampa a Downing Street venerdì, Johnson ha detto che il Regno Unito invierà ulteriori attrezzature militari, tra cui missili antiaerei e 800 missili anticarro.

© Riproduzione riservata

Tag ucraina
Ti potrebbero interessare
Altre Notizie