Trapani Oggi

Matteo Messina Denaro operato. Straordinarie le misure di sicurezza in ospedale - Trapani Oggi

Cronaca

Matteo Messina Denaro operato. Straordinarie le misure di sicurezza in ospedale

28 Giugno 2023 08:16, di Redazione
visite 1572

Soffrirebbe di idronefrosi e i medici vogliono migliorare il drenaggio renale

AGGIORNAMENTO- L’operazione, secondo quanto si è appreso da fonti mediche, è “tecnicamente riuscita”: in sostanza è stata eseguita con successo, anche se si dovrà aspettare il normale decorso per sapere se la problematica è stata risolta definitivamente. Non è escluso che possa essere necessario una seconda procedura. L'ex superlatitante, arrestato lo scorso 6 gennaio a Palermo e dal giorno dopo trasferito nel carcere della frazione aquilana di Preturo, dovrebbe uscire dall’ospedale, stamani nel rispetto della stima fatta alla vigilia secondo cui il ricovero sarebbe durato al massimo due giorni. Le dimissioni avverranno solo dopo l’ultimo controllo dell’urologo.Ad assistere l’ex padrino, oltre ai medici, sarebbe una task force di operatori formati per situazioni così delicate. Secondo quanto trapelato, il boss è stato visitato anche dagli oncologi, però in base ad un controllo ordinario, visto che le condizioni di salute risultano stazionarie. Per il tumore Messina Denaro viene sottoposto alle sedute di chemioterapia, somministrazioni che vengono fatte nell’ambulatorio ricavato nel carcere di fronte alla sua cella.

L'ex boss di Castelvetrano  Matteo Messina Denaro, al 41 bis nel carcere di massima sicurezza dell’Aquila, è stato ricoverato nella prima mattinata in ospedale per essere sottoposto ad un intervento chirurgico urologico. Secondo quanto si è appreso, l’operazione non è collegata al tumore al colon. Straordinarie le misure di sicurezza scattate con la struttura ospedaliera blindata.

L’ex super latitante della mafia soffrirebbe di idronefrosi e l’intervento servirebbe a migliorare il drenaggio renale: la degenza, secondo quanto si è appreso, dovrebbe durare al massimo due giorni. Il boss, 62 anni, dopo le cure nel reparto di Urologia, sarà trasferito nella cella nel carcere di massima sicurezza della frazione aquilana di Preturo.

Secondo quanto si apprende, il boss sarĂ  visto anche dagli oncologi, anche se si tratta di un controllo ordinario, visto che da questo punto di vista sono stazionarie le condizioni legate al tumore al colon contro il quale combatte da anni.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie