Trapani Oggi

Covid/19. Mille i casi positivi e un morto in una Rsa a Trapani - Trapani Oggi

Trapani | Cronaca

Covid/19. Mille i casi positivi e un morto in una Rsa a Trapani

03 Novembre 2020 15:40, di Laura Spanò
visite 2602

Il totale registra un -120 sul totale dei positivi rispetto al numero di ieri

Tra nuovi contagi e guariti oggi in provincia di Trapani si registra un -120 sul totale dei positivi. Ma c'è un morto nella rsa “Villa del Sorriso” di Trapani, si tratta del secondo decesso nella stessa rsa.

Il totale delle persone positive al Covid-19 oggi è di 1000.  Ecco la distribuzione dei positivi città per città: Alcamo 207 (-40 rispetto a ieri); Buseto Palizzolo 8 (- 3 rispetto a ieri ); Calatafimi-Segesta 4 (-3 rispetto a ieri); Campobello 9 (-2 rispetto a ieri); Castellammare 52 (+2 rispetto a ieri); Castelvetrano 49 (-57 rispetto a ieri); Custonaci 25 (+3 rispetto a ieri); Erice 53 (+11 rispetto a ieri); Favignana 5 (-2 rispetto a ieri); Gibellina 9; Marsala 129 (-17 rispetto a ieri); Mazara 100 (+12 rispetto a ieri); Paceco 17 (-1 rispetto a ieri); Pantelleria 30 (+8 rispetto a ieri); Partanna 13 (+4 rispetto a ieri); Poggioreale 1 (+1 rispetto a ieri); Salaparuta 2 (+1 rispetto a ieri); Salemi 16, Santa Ninfa 2 (-1 rispetto a ieri); Trapani 210 (-6 rispetto a ieri); Valderice 30 (-6 rispetto a ieri); Vita 2 (-2 rispetto a ieri), San Vito Lo Capo 21; Petrosino 6.

Ci sono 6 (-1 rispetto a ieri) persone in terapia intensiva e 39 ricoverate non in terapia intensiva. Il numero complessivo dei decessi è di 37 (+1 rispetto a ieri). I tamponi parziali effettuati sono 937, mentre i tamponi per la ricerca antigene 824. Totale dei guariti 810.

Intanto lo Spi Cgil, la Fnp Cisl e la Uilp Uil intervenendo, ancora una volta, sulla sicurezza sanitaria nelle Rsa, tema su cui i sindacati dei pensionati chiedono, da settimane, un incontro all'Asp di Trapani chiedono: "Monitoraggi costanti nelle case di riposo per anziani, pubbliche e private, per prevenire il diffondersi del Covid-19". "Il Coronavirus - dicono i segretari provinciali dello Spi Cgil Franco Colomba, della Fnp Cisl Palermo Trapani Rosaria Aquilone e della Uil pensionati Leonardo Falco e Vita Angileri - continua a entrare nelle case di riposo. Quello che lanciamo agli organi competenti è un allarme rosso affinché si prevengano, con controlli serrati, i focolai tra gli anziani. Chiediamo, infatti, un'azione che miri a garantire la sicurezza sanitaria alle cittadine e ai cittadini più deboli".

La preoccupazione dei sindacati dei pensionati è che a fronte delle case di cura per anziani che rispettano le misure di contenimento del Coronavirus ve ne siano altre per cui è necessaria una stretta e controlli più rigidi. "E' necessario - dicono i segretari Colomba, Aquilone, Falco e Angileri - che le attenzioni siano orientate anche sulle case di riposo. L'incontro chiesto all'Asp, ma rimasto ancora inascoltato, mira a comprendere quali azioni sono state messe in campo per monitorare il rispetto delle misure anti Covid nelle Rsa".

Lo Spi Cgil, la Fnp Cisl e la Uilp Uil Sicilia hanno chiesto al Governo regionale l'istituzione di un tavolo sulla salute per affrontare, tra le priorità, i temi della sicurezza nelle case di cura per anziani.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie