Trapani Oggi
Trapani Oggi

Martedì, 18 Giugno 2019

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Giovane uccisa a Marsala, tutti i particolari della vicenda - Trapani Oggi

0 Commenti

1

1

1

1

0

Testo

Stampa

barraco
Cronaca
Marsala

Giovane uccisa a Marsala, tutti i particolari della vicenda

20 Marzo 2019 12:39, di Ornella Fulco
Giovane uccisa a Marsala, tutti i particolari della vicenda
Cronaca
visite 5630

Sono state le immagini dei sistemi di video sorveglianza di un noto locale di Marsala a indirizzare i Carabinieri, insieme ad altri elementi emersi nelle indagini avviate subito dopo la scomparsa di Nicoletta Indelicato, verso il 34enne Carmelo Bonetta e la 29enne Margareta Buffa entrambi residenti a Marsala, che sono stati arrestati stanotte con l'accusa di omicidio e soppressione di cadavere.Il corpo della giovane 25enne è stato rinvenuto in un terreno coltivato a vigneto in contrada Sant’Onofrio a Marsala. Le attività d’indagine - coordinate dalla Procura della Repubblica di Marsala - si erano subito concentrate sulle frequentazioni della ragazza e sui suoi spostamenti prima della scomparsa.
Dalle immagini di videosorveglianza Nicoletta Indelicato, nelle prime ore di domenica 17 marzo, si vedeva proprio in compagnia di Margareta Buffa. Da quel momento i Carabinieri hanno iniziato a concentrare l'attenzione su quest'ultima e sul suo fidanzato, Carmelo Bonetta.
I due sono stati  ascoltati più volte dagli investigatori e hanno fornito dichiarazioni contrastanti con gli elementi acquisiti dai Carabinieri nel corso delle indagini. Alla fine, è stato proprio l'uomo - di fronte alle contestazioni mossegli dal pubblico ministero e dai militari dell’Arma - a confessare il delitto. Da lì si è giunti al rinvenimento del cadavere nella campagna marsalese, non molto distante dall’ospedale “Paolo Borsellino”.
Dalla ricostruzione degli investigatori emerge come Margareta Buffa - domenica notte - si sia intrattenuta con la vittima in un locale marsalese per poi spostarsi in auto verso la campagna. Lì Bonetta - che era nascosto nel portabagagli dell’auto - l’avrebbe colpita più volte con un coltello e, utilizzando della benzina, avrebbe dato fuoco al cadavere.
Alla base dell’omicidio ci sarebbero precedenti dissapori tra i tre giovani nati  da futili motivi. Al termine delle formalità di rito, Bonetta è stato trasferito alla Casa Circondariale di Trapani mentre Buffa è stata condotta al "Pagliarelli" di Palermo, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

© Riproduzione riservata

Commenti
Giovane uccisa a Marsala, tutti i particolari della vicenda
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Altre Notizie